18 Novembre 2017
[]

Blog
percorso: Home > Blog > Sport e agonismo

Autostima nella vita e nello sport (1)

Sport e agonismo
scritto da il 27-02-2014 23:01
autostima Ŕ un bisogno, una necessitÓ. Se si vuole vivere sereni non se ne pu˛ fare a meno, anche se non deve essere sopravvalutata.
autostima Ŕ un valore interiore che abbiamo tutti, ma non Ŕ automatico che fiorisca. La dobbiamo prima scoprire e poi conquistare.
Partiamo dal punto che non possiamo essere indifferenti alla valutazione che diamo a noi stessi. Se sentiamo di valere, ci sentiremo realizzati e adeguati alla vita e alle sue richieste. Ci metteremo in condizione di avere:
- FIDUCIA, nelle nostre capacitÓ, sia di capire che di realizzare.
- FIDUCIA di accettare e superare le sfide.
- FIDUCIA nel diritto al successo, alla felicitÓ.
- FIDUCIA nei nostri valori morali e ideologici
- FIDUCIA e obbiettivitÓ sulla valutazione dei nostri desideri.

Se mi fido della mia mente e del mio giudizio Ŕ pi¨ probabile che operi come un essere pensante; se invece non mi fido Ŕ pi¨ probabile che sia mentalmente passivo, che rinunci o che provi a fare azioni senza in realtÓ dare il meglio di me.
Infatti, il valore della stima di se non solo ci permette di sentirci meglio, ma ci consente di vivere meglio. Le scelte che decideremo di fare saranno sempre consapevoli. Le opere soddisfacenti.
Raggiungere un buon livello d´autostima significa avere profondi benefici su ogni aspetto dell´esistenza (studio, lavoro, sport, rapporti); inoltre condiziona direttamente le relazioni umane: infatti, le nostre compagnie saranno scelte sulla percezione di tale livello.

Il danno che arrecheremmo a noi stessi nel non valorizzare la nostra autostima Ŕ notevole. Dato che non c´Ŕ spazio per una posizione intermedia, si rischia di cadere in una "MANCANZA D´AUTOSTIMA". Da cosa lo noteremmo?
- dalle emozioni (ricordarsi lo schema: emozioni-> pensieri-> azioni) e i susseguenti pensieri vincolati solo al soddisfacimento delle nostre necessitÓ.
- dalle azioni affannate per la ricerca di un´approvazione, di un consenso da parte degli altri, perchŔ vedo tutto in funzione di me e - dato che mi manca l´autostima - cerco conferme da parte degli altri che non saranno mai abbastanza convincenti poichÚ nell´animo NON MI SENTO DEGNO, non mi sento in grado.
Allora cercher˛ conferme in negativo per scoraggiare chi mi sta vicino (famiglia, amici, professori......allenatore) per convincerli, inconsapevolmente, che con me non vale la pena insistere. Sintetizzando cerco di piegare maldestramente la realtÓ alle mie convinzioni.
MA E´ ESATTAMENTE IL CONTRARIO. Esiste la realtÓ, quindi far˛ in modo d´adeguarmi. Senza ansie e senza fretta ma con fiducia, eventualmente cercando il "come" insieme ad altri.

Il sopraindicato conflitto interiore tra come ci si sente (con i pensieri e le azioni conseguenti) e come ci si dovrebbe sentire (e quindi comportare), produce molto disorientamento e angoscia. Impegniamoci quindi alla ricerca di risorse costruttive che abbiamo dentro, come patrimonio. L´autostima Ŕ una di queste.

Abbiamo visto quanto il concetto di se´ tende inevitabilmente ad essere il nostro destino, e se abbiamo quindi un cattivo concetto andiamo senz´altro in conflitto con il nostro stesso benessere.
Considerando inoltre che le avversitÓ della vita possono "sdraiare" chiunque, ma chi si stima, Ŕ sicuro, impiega molto meno tempo a rimettersi in piedi, abbiamo quindi un altro punto di riflessione che ci dovrebbe incoraggiare ancora di pi¨ alla fortificazione della nostra autostima.

Esiste un eccesso d´autostima?
NO. E´ come dire ho un eccesso di salute, ho un sistema immunitario troppo efficace. Non va confusa con l´arroganza, che Ŕ sentirsi superiore e che non Ŕ certo un valore, ma una mancanza d´autostima. Chi si stima Ŕ semplicemente felice di "essere" e non ha bisogno di sentirsi il "pi¨ in gamba" per potersi affermare al mondo. Per notare questo basta osservare il comportamento degli animali.

In conclusione alla relazione numero uno. La pi¨ azzeccata definizione dell´autostima che ho trovato:
"L´autostima non sostituisce un tetto sulla testa o una pancia piena, ma aumenta le possibilitÓ che l´individuo trovi il modo di soddisfare queste necessitÓ." (B.N.)



P.S. Questa Ŕ la prima relazione sull´autostima, ne seguiranno altre in alternanza alla conoscenza di un altro elemento, a parer mio formativo per l´atleta, "ricerca dell´eccellenza".

Andiamo Pallavolo CinecittÓ.


Ci vediamo in palestra.......e vedrete che: TUTTI INSIEME CE LA FAREMO (questo sarÓ il nostro motto)

Gaetano Giovedi

gaetano.giovedi@libero.it



digita i codici di sicurezza, se più di uno separati da uno spazio


Area privata

Blog

Sport e agonismo - scritto da Proietti il 09-07-2015 13:53
[ continua ]
Sport e agonismo - scritto da Proietti il 19-11-2014 10:57
[ continua ]
Sport e agonismo - scritto da il 04-07-2014 16:10
[ continua ]
Sport e agonismo - scritto da Proietti il 16-05-2014 16:04
[ continua ]
Sport e agonismo - scritto da il 26-04-2014 13:05
[ continua ]
Sport e agonismo - scritto da il 27-02-2014 23:01
[ continua ]
Categoria generica - scritto da il 14-02-2014 12:14
[ continua ]
RSS - News sul volley dell'associazionePagina Facebook dell'associazionePagina Google plus dell'associazioneCanale YouTube dell'associazionePagina Volleyplayers.it dell'associazione

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]